I nuovi LEA arrivati al traguardo. Decreto firmato da Gentiloni. Cosa si prevede per nomeclatore ausili e protesi

[13/1/17]  Giovedì 12 gennaio il premier Gentiloni ha firmato il decreto sui LEA che non prevede ulteriori passaggi se non il visto (scontato) della Corte dei conti e la pubblicazione sulla Gazzetta. Allora sì che potranno entrare in vigore. Entro fine gennaio si pensa.
Per quanto riguarda l'aspetto più di interesse ai fini degli interventi di adattamento domestico il decreto contiene anche il nuovo Nomenclatore degli ausili e protesi.

Il nuovo nomenclatore ausili e protesi, che sostituisce quello del 2001 (che a sua volta era in pratica uguale a quello del'99), consentirà, tra l’altro, di prescrivere:
- ausili informatici e di comunicazione (inclusi i comunicatori oculari e le tastiere adattate per persone con gravissime disabilità)
- apparecchi acustici a tecnologia digitale, attrezzature domotiche e sensori di comando e controllo per ambienti (allarme e telesoccorso)
- posaterie e suppellettili adattati per le disabilità motorie, barella adattata per la doccia, scooter a quattro ruote, carrozzine con sistema di verticalizzazione, carrozzine per grandi e complesse disabilità, sollevatori fissi e per vasca da bagno, sistemi di sostegno nell’ambiente bagno (maniglioni e braccioli), carrelli servoscala per interni
- arti artificiali a tecnologia avanzata e sistemi di riconoscimento vocale e di puntamento con lo sguardo

Il testo ufficiale al momento non è ancora on line, appena possibile lo renderemo disponibile sul sito.
Il testo del decreto nella bozza datata luglio 2016
Leggi la sintesi delle principali misure contenute nel decreto sui Nuovi LEA nel sito quotidiano sanità
Le perplessità delle associazioni delle persone disabili sul nuovo Decreto
(fonte quotidiano sanità,  retisolidali.it,  redazione sito CAAD)