La Cassazione sull'installazione di ascensori: Disabilità e interventi lesivi dei diritti di altri condomini

[10/2/17]  L’ascensore può ormai ritenersi a pieno titolo un elemento necessario per l’abitabilità di un appartamento, oltre che un’innovazione diretta all’eliminazione delle barriere architettoniche, dunque la sua installazione può avvenire anche in deroga alla normativa sulle distanze minime, l’ha stabilito la Corte di Cassazione, con la sentenza 14096/2012 tuttavia l’istallazione non può derogare all’art.1120 c.c. secondo comma e art.1121 terzo comma. L’istallazione dell’ascensore in fabbricati già esistenti, deve essere necessariamente contemperato e armonizzato con i limiti previsti dagli articoli 1120 c.c. (innovazioni) e 1121 c.c. (innovazioni gravose o voluttuarie).  Leggi tutto nel sito arperoma