News

Casa domotica e oggetti "intelligenti" per gli anziani, le Marche investono 9 milioni

Sei progetti dedicati alla longevità attiva e alla domotica selezionati, 71 imprese coinvolte, circa 9 milioni di risorse regionali a disposizione delle pmi e oltre 16 milioni di euro di investimenti attivabili su tutto il territorio marchigiano. Sono i risultati del Bando per la selezione di proposte progettuali finalizzate alla creazione di oggetti (smart object) e piattaforme di integrazione dedicati alla longevità attiva e all’ambient assisted living per una vita indipendente e sostenibile dell’anziano.

Censis: in Italia 2,2 mln anziani non autosufficienti

Gli anziani non autosufficienti, secondo stime del Censis, ammontano attualmente a 2,2 milioni, il 3,9% del totale della popolazione italiana. In Italia è ampiamente diffuso un modello di assistenza familiare, tanto che i familiari stretti rappresentano i caregiver nel 73,5% dei casi. Il problema è che quasi in un caso su tre (il 29,3%) il carico assistenziale viene assorbito interamente dalla famiglia dell'anziano. È quanto emerge dalla ricerca “Le nuove tutele oltre la crisi. Il welfare possibile per giovani, migranti e no n autosufficienti” realizzata dal Censis per il Forum Ania-Consumatori e presentata a Roma il 12 dicembre.

Istat: Rapporto sull'inclusione sociale delle persone con limitazioni dell'autonomia

Dal Rapporto dell'Istat sull' "Inclusione sociale delle persone con limitazioni dell'autonomia personale", che riaggiorna i dati della precedente rilevazione del 2005, si evidenzia che il 17% degli italiani con handicap non ha assistenza domiciliare: “Considerando congiuntamente l'assistenza sanitaria domiciliare e gli aiuti per la vita quotidiana, emerge la presenza di una quota consistente di persone che non beneficia di questo tipo di sostegno (16,9%)”.

Diffondiamo cultura dell’accessibilità. Intervista a Michele Franz e Paola Pascoli del CRIBA Friuli Venezia Giulia

Il modello emiliano del CRIBA – nato come Centro Regionale d’Informazione sulle barriere Architettoniche e oggi divenuto Centro Regionale d’Informazione sul Benessere Ambientale – è stato replicato con successo anche in Friuli Venezia Giulia, ottenendo risultati sorprendenti, nonostante la scarsità dei fondi disponibili, in relazione anche al crescente numero di attività in cui il Centro stesso è impegnato.
Leggi tutto su superando.it
(fonte superando.it)

Aumenta l'assegno di cura per le disabilità gravissime (Dgr 2068/04)

"Un livello più elevato dell'assegno di cura, che passa da 23 a 34 euro al giorno, per le persone con gravissime disabilità assistite al domicilio, comprese le persone colpite da Sla, mielolesioni, cerebrolesioni e altre malattie neurologiche che manifestano bisogni di assistenza di particolare intensità nell'arco delle 24 ore". Lo stabilisce una delibera della Giunta regionale (integrazioni alle Dgr 2068/04 e 1762/2011) illustrata dall'Assessore alla sanità dell'Emilia-Romagna, Carlo Lusenti, alla commissione Salute e Politiche sociali.

Condividi contenuti