News

Tecnologia al servizio dell’invecchiamento della popolazione

[30/4/20] Numerose ricerche dimostrano che gli attuali sistemi sociosanitari formali di cura rischiano di non essere in grado di sostenere dal punto di vista economico l’impatto dei cambiamenti demografici e sociali in atto. Appare quindi necessario procedere a profonde evoluzioni dei modelli di servizio. Al centro di tale necessità di cambiamento vi è la presa di coscienza del fatto che i pazienti anziani con multimorbidità stanno diventando la norma e non l’eccezione, mentre oggi i sistemi di cura sono fortemente orientati alla presa in carico della singola patologia. Leggi su 01health.it

 

Chiusa fino a nuova comunicazione la sede del CAAD Rimini

[9/3/20] In funzione delle disposizioni legate alla emergenza sanitaria in corso, la sede della  Azienda sanitaria di  Rimini dove  è ubicato il  servizio CAAD  rimarrà chiusa all'accesso diretto del pubblico fino a nuova disposizione.
E' tuttavia possbile contattare il CAAD telefonando al numero 0541 707568 o via e.mail: caadrimini@comune.rimini.it

Per i non vedenti anche i pavimenti parlano

[29/2/20] Frutto di una collaborazione tra l’UICI (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti) e l’ADV (Associazione Disabili Visivi), il numero speciale di novembre del «Corriere dei Ciechi» è interamente dedicato al superamento delle barriere architettoniche senso-percettive per i non vedenti mediante il linguaggio tattilo-vocale LVE®, che ha sostituito il vecchio e non più a norma sistema LOGES. La nuova metodica, è importante ricordare, offre all’auricolare della persona non vedente messaggi vocali informativi molto importanti per la comprensione dell’ambiente in cui si muove. Leggi su superando.it
Linguaggio tattilo-vocale LVE: una scheda informativa
 

Legge di Bilancio 2020: nasce il Programma innovativo nazionale per la qualità dell’abitare, anche in tema di accesibilità

[29/2/20] Per l’attuazione del Programma è istituito nello stato di previsione del Mit Ministero del tesoro un fondo con una dotazione complessiva pari a 853,81 milioni di euro, per gli anni dal 2020 al 2033. “Al fine di concorrere alla riduzione del disagio abitativo con particolare riferimento alle periferie e di favorire lo scambio tra le varerealtà regionali, è promosso il Programma innovativo nazionale per la qualità dell’abitare.

Adozione del Piano nazionale per la non autosufficienza. Il Decreto in GU

[29/2/20] È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il DPCM con cui, previa intesa con la Conferenza unificata, è adottato il Piano nazionale per la non autosufficienza, relativo al triennio 2019-2021, quale atto di programmazione nazionale per lo sviluppo degli interventi e dei servizi necessari per la progressiva definizione dei livelli essenziali delle prestazioni sociali da garantire su tutto il territorio nazionale, in confronto con le autonomie locali e consultazione delle parti sociali e del Terzo settore.

Condividi contenuti