News

Bonus mobili 2021, come funziona: cosa si può detrarre

[30/1/21] Con l’approvazione della nuova Manovra finanziaria il Governo ha deciso di estendere ed ampliare anche il bonus mobili 2021, un’agevolazione riconosciuta ai contribuenti sotto forma di detrazione fiscale Irpef. La novità principale riguarda l’importo che, per il prossimo anno, è stato aumentato, mentre sulle modalità di richiesta e ottenimento vigono specifiche regole. Vediamo insieme come funziona il bonus mobili 2021, per quali lavori e acquisti è riconosciuto e cosa bisogna fare per richiederlo. Il bonus mobili viene riconosciuto sotto forma didetrazione Irpef pari al 50% della cifra spesa.

"Di casa in casa", corso intorno al tema dell'abitare delle persone con disbilità

[30/1/21]  Dal 18 Gennaio all'8 Febbraio un evento on line a cura di Fondazione della Comunità di Monza e Brianza, La Piramide Servizi e Radio Binario 7. Una proposta formativa di 4 incontri (18 e 25/1, 1 e 8/2) intorno all'abitare e all'autonomia delle persone con disabilità. 
Questi i temi affronati nei quattro incontri:
Lunedì 18 gennaio - Dal bisogno al desiderio di casa 
Lunedì 25 gennaio - Tuo figlio non è solo: dall'amministrazione di sostegno alla Legge 112
Lunedì 1 febbraio - Famigliari e fratelli tra amore e autonomia 
Lunedì 8 febbraio - Dal fare allo stare: la dimensione dell'operatore e del territorio
 

Quando il sociale diventa smart: ecco il residence per anziani dove le nuove tecnologie aiutano monitorare il benessere degli ospiti

[30/1/21] La casa troppo calda, troppo fredda o troppo umida; un movimento notturno continuo che testimonia un sonno difficile e disturbato; il rischio di un incidente domestico che potrebbe nascondersi dietro troppo tempo passato in una stanza: in Emilia-Romagna è, e sarà sempre di più, la tecnologia a dare una pronta risposta a questo genere di preoccupazioni per quanto riguarda il benessere degli anziani.

“Limitless”, il digitale accessibile per anziani con disabilità visiva

[30/1/21]  Un progetto sperimentale dell’Istituto Cavazza di Bologna per formare over 65 ciechi o ipovedenti nell’utilizzare strumenti informatici nella vita quotidiana, dalla spesa online ai servizi bancari. “La pandemia ha aggravato l’isolamento, le tecnologie possono aiutare ad abbattere i confini”.  Una formazione coinvolgerà 50 partecipanti, che acquisiranno le abilità necessarie per utilizzare le risorse digitali e le tecnologie informatiche per svolgere azioni quotidiane, come ordinare la spesa online o accedere ai servizi bancari. Leggi su superabile.it
 
 

Autonomia in casa e fuori per persone non vedenti e ipovedenti

[18/12/20] La Girobussola, associazione pioniera che dal 2013 lavora nel campo dell’accessibilità culturale per persone con disabilità visiva, organizza nei mesi di dicembre ‘20 e gennaio ‘21, un ciclo di sei moduli d’approfondimento sull’universo cognitivo e percettivo di persone ipo e non vedenti. Il corso è rivolto ad educatori,
operatori turistici e culturali e per chiunque voglia approcciarsi ad una progettazione
più accessibile e inclusiva.
Gli incontri hanno la durata di due ore ognuno e si tengono on-line, sulla piattaforma Zoom.

Condividi contenuti