News

Il quadro delle risorse per la Long-Term Care a partire dai principali rapporti di settore

[15/6/19] A quanto ammontano le risorse per l’assistenza continuativa nel nostro Paese? La spesa è cresciuta o diminuita negli ultimi anni? La composizione delle spesa è cambiata? L’articolo di Laura Pelliccia cerca di dare una risposta a queste ed altre domande offrendo un’accurata analisi a partire dai dati istituzionali più recenti.
Leggi su luoghidicura.it
 

La Direttiva Europea sull’accessibilità di prodotti e servizi: i pro e i contro

[15/6/19] E' stata pubblicata il 7 giugno, nella Gazzetta Ufficiale dell’UE, la Direttiva (UE) 2019/882 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 17 aprile 2019, sui requisiti di accessibilità dei prodotti e dei servizi, ovvero l’“European Accessibility Act” (“Atto Europeo sull’Accessibilità”). Il Forum Europeo sulla Disabilità (EDF) ha prodotto un’approfondita analisi della Direttiva stessa, rispetto alla quale presentiamo ai Lettori una sintesi in italiano dei principali punti di forza e delle criticità della norma, così come il Forum li ha individuati.
Leggi su superando.it

 

Eliminazione delle barriere architettoniche e installazione di impianti capaci di recare pregiudizio alla sicurezza degli edifici

[15/6/19]  E’ legittima una delibera che tramite l’installazione di un ascensore esterno non elimini, ma semplicemente attenui, i disagi provocati dalla presenza di barriere architettoniche in condominio, e ciò anche a fronte di un’eventuale violazione del regolamento condominiale. L’unico limite è infatti rappresentato dal rispetto dalla sicurezza e salubrità dell’edificio.
La vicenda: due condomini ricorrono all’ultimo grado di giudizio per riformare la sentenza di Corte d’Appello che, nel confermare il rigetto dell’impugnativa statuito dal Giudice di prime cure, aveva ritenuto che la delibera di installazione di un ascensore esterno fosse legittima perché giustificata dalla presenza di un condomino portatore di disabilità.

Abitare: un diritto anche per le persone con disabilità. Uno sguardo finalmente diverso, sui servizi e i loro mandati, ispirato alla Convenzione ONU

[24/5/19] E' in corso un gigantesco “cantiere di trasformazione” dell’azione dei servizi per la disabilità. Un cantiere entusiasmante oltre che grande perché, come in molti hanno già sottolineato, l’occasione è quella generare opportunità di sviluppo comunitario e sociale di grande interesse per tutti, facendo uscire la condizione di disabilità dalla residualità e marginalità in cui spesso è stata relegata. Molti i movimenti nati dentro a queste trasformazioni (come ad esempio la rete italiana "immaginabili risorse"). Analoghi movimenti di cambiamento stanno interessando altri settori tipici delle politiche e dei servizi per le persone con disabilità.  Anche nel nostro paese le cose sono in movimento. Certo in Italia questo processo appare più timido, incerto, frammentato rispetto ad alcune nazioni più “coraggiose”. Vorrei rivolgere al riguardo qualche pensiero ad un ambito di politiche solitamente rubricato sotto il titolo di “strutture residenziali per persone con disabilità”.

Disabilità, dalla Regione 6,5 milioni ai Comuni contro le barriere architettoniche

[22/5/17] Abitazioni che hanno porte troppo strette, pavimenti scivolosi, bagni poco funzionali, oppure edifici privi di ascensore o montascale. Una risposta concreta ai bisogni di questi cittadini arriva dalla Regione Emilia-Romagna, che per il 2019 mette in campo 6,5 milioni di contributi per finanziare interventi negli appartamenti e nelle parti comuni dei palazzi abitati da disabili  frutto della ripartizione dei 29 milioni  di euro del Fondo  nazionale per il superamento  delle barriere architettoniche concessi all’Emilia-Romagna nel triennio 2018-2020.
Potrà essere soddisfatta, da Piacenza a Rimini, una parte delle 6.722 domande presenti nelle graduatorie comunali al 1^ marzo 2019, dando precedenza a situazioni di maggiore gravità (disabilità motoria certificata al 100%).

Condividi contenuti