News

Housing sociale, nascono i “Borghi per l’abitare” destinati ad anziani e disabili

[27/5/21] Si chiama i “Borghi per l’abitare” il primo progetto di housing sociale realizzato da Fondazione Sacra Famiglia. Undici appartamenti di recente realizzazione accoglieranno persone con fragilità, garantendo loro la possibilità di vivere in autonomia e di accedere a servizi sociosanitari in caso di necessità, nei comuni di Leggiuno e Cocquio Trevisago, in provincia di Varese.  “Gli appartamenti sono adatti a chi necessita di aiuto nello svolgimento delle attività quotidiane del vivere e desidera abitare in un luogo che concili autonomia e relazione – commenta Laura Puddu, direttore delle sedi varesine di Fondazione Sacra Famiglia -.

Verso il “Patto per l’Urbanistica Città accessibili a tutti”

[27/5/21] «Un sistema dell’accessibilità che andando oltre il singolo intervento di superamento delle barriere, consenta di raggiungere il traguardo più ampio della qualità complessiva e dare forma alle relazioni con le altre reti del benessere (mobilità dolce, abitare, lavoro, prestazioni della città pubblica, ambiente»: a questo punta il progetto “Città accessibili a tutti” dell’Istituto Nazionale di Urbanistica, che in questo 2021 ha come obiettivo la realizzazione di un “Patto per l’Urbanistica Città accessibili a tutti”., di cui si è parlato nelle settimane scorso in un incontro on line.
Leggi su superando
 

A Castelfranco Veneto nasce Domho Bass, appartamento in co-housing per le persone con disabilità

[27/5/21] Sabato 15 maggio 2021 si è tenuta l’inaugurazione della DOMHO BASS, la prima abitazione a tecnologia domotica assistiva DOMHO pensata per la coabitazione e la vita indipendente di persone con gravi disabilità, progettata e realizzata con il cofinanziamento del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale – POR FESR 2014-2020 Azione 1.1.4 DGR 1339/2017 – da tre Università e oltre venti Aziende come progetto delle Reti Innovative Regionali « Venetian Smart Lighting» e «ICT for Smart and Sustainable Living».

PEBA del Comune di Forlì: la collaborazione del CAAD

[4/5/21] L'equipe del CAAD di Forlì farà parte del tavolo di analisi e studio sui PEBA in vista dei risultati di un sondaggio promosso dall'Ufficio Mobilità Integrata del Comune di Forlì.
La collaborazione si pone in linea di continuità con altre iniziative che il Comune aveva messo in atto nel passato e che oggi trovano naturale confluenza nel PEBA.
L'intento è certamente quello di porre in relazione le problematiche legate all'accessibilità degli spazi privati e domestici con quelle dell'accessibilità ai condomini, al quartiere fino al più vasto contesto cittadino.

Dipartimento politiche per la famiglia: "Raccomandazioni per l’adozione di politiche in materia di invecchiamento attivo" (aprile 2021)

[22/4/21] Il documento è a cura del Progetto “Coordinamento nazionale partecipato multilivello delle politiche sull’invecchiamento attivo”. Una rete nazionale di stakeholder attiva nell’ambito del progetto triennale (2019-2022) di coordinamento nazionale partecipato multilivello delle politiche sull'invecchiamento, regolato da un accordo tra il Dipartimento per le politiche della famiglia e l’Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico - Istituto nazionale di riposo e cura per anziani (IRCCS INRCA). Partecipano alla rete Ministeri e relativi Dipaertimenti, Regione e province autonome, Sindacati, Università, Associazionismo area anziani.
Il documento è articolato in 28 raccomandazioni complessive suddivise in 14 "capitoli", le raccomandazioni 17, 22, 23 sono particolarmente connesse alle funzioni della rete regionale dei CAAD e dei due centri di secondo livello CRIBA e CRA.
Leggi tutto nel sito sportelli sociali del Comune di Bologna
 

Condividi contenuti