News

Il Centro Regionale Ausili e Ausilioteca AIAS all'Assemblea Generale dell'ONU

New York, Settembre 2013: meeting dell'Assemblea Generale delle Nazioni Uniti rispetto al tema "Disabilità e Sviluppo". L'obiettivo è quello di definire le strategie per includere il tema della disabilità nel dibattito globale rispetto allo Sviluppo e nella ridefinizione di obiettivi e programmi per i prossimi decenni.
Il Centro Regionale Ausili e Ausilioteca AIAS Bologna onlus sono presenti con Evert-Jan Hoogerwerf, che rappresenta una cordata a livello mondiale costituita da organizzazioni internazionali specializzate nel tema delle tecnologie a sostegno della qualità della vita delle persone con disabilità e degli anziani.

Case accessibili. Scambi e collaborazioni tra ditte e centri tedeschi ed italiani

Se ce ne fosse mai stato bisogno questa iniziativa della Camera di commercio italiana per la Germania riconferma quanto il tema dell'adattamento domestico rivolto alla non autosufficienza sia anche una importante questione di mercato, che suggerirebbe scambi, reciproca conoscenza, sinergie tra ente locale (ambito sociale, sanitario, abitativo) e mondo delle imprese.
Due incontri, 8 e 11 ottobre, a Marghera (Ve) e a Bologna, promossi dalla Camera di Commercio italiana per la Germania che, su incarico del Ministero Federale per l’Economia e le Tecnologie (BMWi), ha organizzato una conferenza ed alcuni incontri tra imprese. La conferenza si intitola "Casa senza barriere" e riguarda il tema dell'accessibilità.

Forum sulla non autosufficienza. Bologna, 20 e 21 novembre 2013

Il filo conduttore della edizione di novembre sarà:  la Crisi Economica e i Servizi per gli anziani non autosufficienti: proposte e riflessioni per l’operatività. A conclusione è prevista una Lectio magistralis di Mauro Magatti, Università Cattolica del Sacro Cuore, editorialista de “Il Corriere della Sera”, sul tema "La società italiana. La crisi economico-sociale: quali ripercussioni ha per un operatore del welfare?"
Informazioni e programma

Friuli Venezia Giulia: Re-freedom, presentato l'appartamento domotico

Una casa progettata e arredata secondo i principi dell'independent living, per essere vissuta in totale autonomia da anziani o disabili. L'obiettivo dell'iniziativa è promuovere conoscenza e tecnologia per migliorare la qualità della vita ritardando o eliminando l'ingresso in casa di riposo: si tratta dell'appartamento-test domotico di via Colugna, 120 ristrutturato nell'ambito del progetto RE-FREEDOM - Rete Funzionale per la Ricerca e sperimentazione di servizi.

Il futuro nelle "Tecnologie assistive personalizzate". L'UE stanzia 2,65 milioni

Più passano gli anni, più va avanti la ricerca, più le persone con disabilità motorie possono riuscire ad avere una vita un po’ più indipendente e confortevole. Tutto merito delle cosiddette "tecnologie assistive" (TA), che permettono loro di aprire una porta, accendere una luce o connettersi a internet tramite il solo movimento di un occhio o della testa o persino attraverso il pensiero. Tecnologie che stanno diventando più flessibili e personalizzabili per i singoli utenti, grazie al lavoro di ricercatori finanziati dall'UE.

Condividi contenuti