News

Emergenza sanitaria e servizi CAAD

[13/3/(20] In ottemperanza alle disposizioni emanate, e affinchè i cittadini non debbano uscire di casa, i servizi CAAD, la ove possibile,  si stanno riorganizzando per attivare al meglio le attività informative e le possibili consulenze via telefono e posta elettronica e solo in casi di assoluta necessità presso le sedi.
Leggi tutte le informazioni nei link segnalati o contatta direttamente i servizi.

Coronavirus e condominio, il decalogo anti contagio condiviso con l’Istituto superiore di Sanità

[30/4/20] Il Dpcm dell’11 marzo 2020 reso semplice con l’indicazione delle buone pratiche in condominio: ritiro posta, in ascensore, portineria, lavori edili. Protocolli anti contagio anche in condominio, anche se non è un’attività produttiva , per preservare la salute di chi vi abita. La difficoltà è sapere come i comportamenti positivi apparentemente ovvi e quotidiani possono prevenire quelli più a rischio. Una serie di domande e risposte, di situazioni tipiche di vita in condominio, spiegano come comportarsi.

Barriere architettoniche: ultime sentenze

[30/4/20] Una rassegna dele ultime sentenze in tema di barriere architettoniche emanate da Consiglio di Stato, Cassazione, Corti d'Appello, Tribunali amministratvi regionali......dal novembre 2018 al febbraio 2020
Leggi su laleggepertutti.it
 

Rigenerazione urbana. Architetto Massimiliano Fuksas: “Ridisegnare lo spazio vitale nella casa post Covid”

[30/4/20] L’emergenza sanitaria mette in luce nuove priorità ed esigenze. E’ chiamata in causa la progettazione delle nostre case e delle nostre città. Da scienziati, medici, architetti una lettera al Presidente della Repubblica. (ndr: che ci sa qualche spunto anche in tema di abitare per le persone non autosufficenti?...così come a volte diciamo quando pubblichiamo contributi in tema di edilizia carceraria). Intervista a M.Fuksas
Leggi l'articolo di Repubblica nella rassegna stampa di INU
 

ABCcare uno spazio on line con consigli, testimonianze e strumenti per la cura del familiare anziano

[30/4/20] Negli ultimi dieci anni la ricerca di Asphi, nel campo della tecnologia per la disabilità, è stata indirizzata anche verso i bisogni degli anziani fragili o non autosufficienti, con uno sguardo attento ai familiari, ai caregiver e agli operatori specializzati, con questi obiettivi:
- porre l’accento sulla valorizzazione delle potenzialità piuttosto che sulle limitazioni della persona
- indagare il possibile ruolo delle tecnologie digitali nel mantenimento delle autonomie e del benessere psicofisico
- fornire nuove competenze ai professionisti che si occupano dell’età anziana

Condividi contenuti