News

L’autismo e la faccia meno nota del design

[29/2/20] Non è il design  delle riviste patinate, ma  è quello che arreca  beneficio alle persone - e nella fattispecie alle persone con disturbi dello spettro autistico - realizzando oggetti di normale utilizzo  che ne facilitano la vita quotidiana. Sono i  progetti concepiti dagli studenti  di un corso del Politecnico  di Milano, che già  da tempo ha avviato  una partnership con la Fondazione Trentina per l’Autismo. Recentemente, docenti e studenti di quel corso sono  arrivati a Casa Sebastiano, il  centro specialistico per i disturbi dello spettroautistico della stessa Fondazione Trentina per l’Autismo. Leggi su superando

 

AD: esperienze all'estero. Forum Annuale 2019 del Programma AAL

[29/2/20] E' stato pubblicato, nel sito del programma Active Assisted Living (AAL), il report del Forum Annuale 2019, nell'ambito del quale si è tenuta anche la Conferenza EIP-AHA. Il Forum AAL 2019 si è svolto nella città  di Aarhus in Danimarca, una città  conosciuta internazionalmente per essere un esempio in termini di promozione della tecnologia volta ad aiutare le persone anziane a vivere una vita felice, sana e appagante nelle proprie case il più a lungo possibile. Ogni anno al Forum AAL si discute sul perchè la tecnologia e i servizi creati per la vita indipendente non vengano utilizzati quanto potrebbero essere. Leggi su promisalute.it

 

Tecnologie assistive. Un video dalla Conferenza AATE 2019 di Bologna

[29/2/20] Videointervista con Marco Lombardo, Assessore alle attività produttive e al lavoro del Comune  di Bologna e una ad alcun  dei relatori della  conferenza AAATE (Associazione  Europea per lo Sviluppo  delle Tecnologie Assistive)  organizzata da AIAS Bologna Onlus nell'agosto scorso.
Guarda il video su youtube
 

Rapporto del Centro Studi di Confindustria sull’economia della terza età

[29/2/20] Uno studio dell’Istituto Superiore di Sanità rileva che il 19% degli anziani in Italia è a rischio di fragilità, una condizione che si aggrava con l'età, riguarda infatti il 12% dei 65-74enni e il 30% fra gli ultra 85enni, e che è fortemente associata allo svantaggio socio-economico. Sale al 28% fra le persone con molte difficoltà economiche e al 24% fra le persone con bassa istruzione e disegna un chiaro gradiente geografico Nord-Sud (13% nel Nord contro il 24% nel Sud Isole). Aumentano gli anziani e aumenta in modo consistente anche la loro spesa, che si aggira ormai sui 200 miliardi, quasi un quinto dei consumi totali delle famiglie. Il Centro studi di Confindustria ha così analizzato in questo rapporto la capacità di spesa di più di 13 milioni di persone; la domanda è in forte crescita non solo in sanità e nell'assistenza ma anche da quello dei consumi alimentari, culturali, di comunicazione e turistici.

I caregiver sono circa 8,5 milioni, 7,3 milioni lo fanno per i propri familiari. E chi aiuta di più sono spesso proprio gli anziani

[29/2/20] Quella dei caregiver è una rete silenziosa di assistenza, sono persone (spesso anziane anche loro) che si prendono cura o assistono altre persone (familiari e non) con problemi dovuti all’invecchiamento, patologie croniche o infermità.
In Italia in media il 17,4% della popolazione (oltre 8,5 milioni di persone) è caregiver. Si occupa cioè di assistere chi ne ha bisogno. E di questi il 14,9% (quasi 7,3 milioni) lo fa soprattutto verso i propri familiari. Leggi su quotidianosanità
 

Condividi contenuti